Image

Intervento Di Cataratta

La CATARATTA insorge con l'età e consiste nella progressiva opacizzazione del cristallino, la lente naturale dell'occhio.

La cataratta non è però una patologia esclusiva dell'anziano

La probabilità di avere una cataratta aumentano quindi con il passare degli anni ed il fenomeno è frequente soprattutto oltre i sessant'anni.

La cataratta non è però una patologia esclusiva dell'anziano, infatti può essere CONGENITA, vale a dire presente fin dalla nascita oppure può essere causata da CONDIZIONE ESTERNE, come la cataratta da esposizione prolungata a fonti di calore intense e da traumi locali e generali.

Sono inoltre molto frequenti e precoci le cataratte nelle MIOPIE ELEVATE e quelle indotte da assunzione di farmaci utilizzati localmente o per via generale (CATARATTA DA CORTISONE).

L'intervento viene svolto in ANESTESIA TOPICA.

I sintomi di Cataratta:

  • Abbassamento progressivo e graduale della vista ;
  • Improvvisa insorgenza della miopia;
  • Percezione di immagini sdoppiate, presenza di aloni attorno a sorgenti luminose e fastidio alla luce intensa.
chirurgia refrattiva

Negli ultimi 20 anni la chirurgia della cataratta ha subito un'evoluzione entusiasmante. L'introduzione di nuovi materiali e nuove tecnologie ha trasformato l'intervento da un atto medico ad una procedura “refrattiva”, che consente di ridurre fino ad eliminare la necessità di utilizzare gli occhiali (sia per vicino che per lontano).

L'intervento viene svolto in ANESTESIA TOPICA: questo significa che vengono instillate solo alcune gocce di collirio anestetico nei minuti antecedenti alla chirurgia, senza bisogno di ricorrere ad una vera e propria anestesia per mezzo di iniezione.

L'intervento dura in media 15 minuti, durante i quali il paziente è sdraiato su una poltrona reclinabile e guarda la luce al microscopio. Le uniche sensazioni, oltre all'abbagliamento, sono il contatto con le mani del chirurgo ed il flusso di acqua. Il cristallino viene asportato attraverso una piccola incisione, dove poi verrà inserita una lente artificiale pieghevole.

Quale lente intraoculare?

Negli ultimi anni sono emerse diverse nuove tecnologie, ed esistono vari tipi di lenti artificiali da impiantare. Ma sarà comunque compito del chirurgo stabilire la scelta del tipo di cristallino artificiale più opportuna per il paziente.

La LENTE MONOFOCALE è progettata per fornire una visione chiara in un singolo punto focale (lontano o vicino). La LENTE TORICA utilizzata in caso di astigmatismo corneale.

La LENTE MULTIFOCALE ha lo scopo di sostituire il cristallino e fornire una visione a fuoco sia da vicino che da lontano. Per impiantare questo tipo di lente, di norma l'occhio deve essere sano, ovvero non deve presentare segni di patologia della retina, del nervo ottico e forme gravi di occhio secco. E' pertanto necessario, prima dell'intervento, effettuare una serie di esami per stabilire se l'occhio è idoneo a questo tipo di intervento e per calcolare il potere della lente.

Fissa un appuntamento

0721 370 173

Studio Santa Lucia - Centro oculistico
Orari di apertura
  • Lun. - Ven.
  • Sabato
  • Domenica
Via Orazio Flacco 42 - 61121 Pesaro (PU)